L’Arianna


Musica di  Claudio Monteverdi
Libretto di Ottavio Rinuccini

Prima rappresentazione: 25 maggio 1608, Palazzo Ducale di Mantova.

Personaggi:
Apollo
Venere
Amore
Teseo
Arianna (soprano)
Consigliero di Teseo
Dorilla, ospite di Teseo, e d’Arianna
Nunzio primo
Nunzio secondo
Bacco
Giove
Coro di Soldati di Teseo
Coro di pescatori
Coro di Soldati di Bacco

Atto unico

Scena prima
Apollo.
Io, che ne l’alto a mio voler governo
la luminosa face, e ‘l carro d’oro,
re di Permesso, e del soave coro
de la lira del ciel custode eterno.
Non perché serpe rio di tosco immondo
avveleni le piagge, e ‘l cielo infetti,
non perché mortal guardo il cor m’alletti
stampo d’orme celesti il basso mondo.
Di strali armato, e non di face, o d’arco,
gran re, c’hai sovra l’alpi e scettro e regno,
per dilettarti il cor bramoso vegno
di magnanime cure ingombro, e carco.
Ma gl’alti pregi tuoi, le glorie, e l’armi
non udrai risonar corde guerriere;
pieghino al dolce suon l’orecchie altere
su cetera d’amor teneri carmi.
Sì chiaro omai su gloriose pïume
sorvoli di splendor guerrieri e regi,
che di Pindo non pon ghirland’e fregi
crescer nova chiarezza al tuo gran lume.
Odi Carlo immortal come sospiri
tradita amante in solitaria riva,
forse avverrà, che de la scena argiva,
l’antico onor ne’ novi canti ammiri.

Scena seconda
Venere, e Amore.

VENERE
Non senz’alto consiglio
sovra quest’erma riva
dal cielo t’ho scorto, o mio diletto figlio!

AMORE
Che brami, o madre, o diva?
Chiedi, che l’arco io tenda
contr’alcun dio del cielo, o pur de l’onde?
O vuoi, ch’alcun mortal per te s’accenda?

"Dimmi il mio nome prima dell'alba, e all'alba vincerò"
Per vedere il libretto completo diventa parte di "Opera Libretto Club".
È gratuito, basta che ti registri qui sotto (nel form dopo quello per gli utenti iscritti).
Se sei già iscritto, effettua il log in.

This content is restricted to site members. If you are an existing user, please log in. New users may register below.

Accesso per utenti iscritti
   
Registrazione nuovo utente
*Campo obbligatorio