Bianca e Fernando

Melodramma in due atti

Poesia di Domenico Gilardoni
Musica di Vincenzo Bellini

Fonti letterarie: Carlo Roti, Bianca e Fernando alla tomba di Carlo IV, duca d’Agrigento.
Prima rappresentazione: 30 maggio 1826, Teatro San Carlo, Napoli.
Versioni successive: 7 aprile 1828, Teatro Carlo Felice di Genova.

Personaggi:
Bianca, Soprano
Gernando  figli diTenore
Carlo, duca d Agrigento,Basso
Filippo, Basso
Clemente, Basso
Viscardo, Mezzosoprano
Uggero, Tenore
Eloisa, Mezzosoprano
Damigelle di Bianca
Primari
Soldati   di Agrigento,
Soldati di Gernando, Araldi, Scudieri, Paggi, Popolo

L’azione è in Agrigento.

ATTO PRIMO

Atrio della Reggia. Aldilà dell’atrio, ve­duta della città
e del porto di Agrigento.

SCENA PRIMA
Appare l’aurora.

CLEMENTE
Ten fuggi orrida notte!… Ah teco traggi
Quanti destar sapesti,
Ne la mia mente, atri pensier funesti…
No… più dubbio non v’ha… Carlo, t’intesi…
E ancor per l’aer romba,
Dell’empio il nome, che ti chiuse in tomba…
Vuoi vendetta? L’avrai… Ma invan deliro…
Braccio che vai, di vigoria se privo?
Stromento inutil fora. Ma che!…
(Vede approdare una nave).
Muove
Di guerrieri un drappel ver queste sponde?…
Estrania gente parmi.
Inosservato scorgerò, qui attento,
Qual ragion la sospinga in Agrigento.
(Si rimane in disparte).

SCENA SECONDA
Sorge il sole. Scende al lido Gernando con
Uggero, ed i capi del suo seguito. .

GERNANDO

"Dimmi il mio nome prima dell'alba, e all'alba vincerò"
Per vedere il libretto completo diventa parte di "Opera Libretto Club".
È gratuito, basta che ti registri qui sotto (nel form dopo quello per gli utenti iscritti).
Se sei già iscritto, effettua il log in.

This content is restricted to site members. If you are an existing user, please log in. New users may register below.

Accesso per utenti iscritti
   
Registrazione nuovo utente
*Campo obbligatorio