I giuochi d’Agrigento
Dramma per musica.

Libretto di Alessandro Pepoli.
Musica di Giovanni Paisiello.

Prima esecuzione: 16 maggio 1792, VeneziaTeatro La fenice.

Personaggi:

ERACLIDE re d’Agrigento, padre di Alcéo tenore
Alcéo, sotto nome di CLEARCO supposto figlio d’Aristocle re di Locri soprano
ASPASIA figlia d’Aristocle soprano
EGESTA figlia d’Eraclide soprano
CLEONE gran sacerdote di Giove Atabirio basso
FILOSSENO principe del sangue reale di Locri soprano
ELPENORE agonoteta basso
DEIFILE seguace d’Egesta soprano

Coro d’Agrigentini, Uomini e Donne. Coro di Locresi. Coro di Sacerdoti. Atleti. Soldati. Popolo.

La scena è in Agrigento.
L’autore a chi legge
Avvertasi che il soggetto del dramma è tratto dalla pura fantasia, e non da passo alcuno di favola o storia. Chiunque mi apponesse questo a delitto, legga Aristotele dell’Arte Poetica § 3 Cap. IX, e vedrà che non fu mai necessario il trarre dalle cose note le piacevoli. Anzi ridicolo sarebbe l’esiger questo. [segue nota in greco: ]
Chiunque poi non rimanesse contento di qualche scena intermedia, di qualche piccolo allungamento d’azione, di qualche bel punto naturalmente offerto dall’argomento, e non messo a profitto, rifletta, che, per la necessità de’ tempi, un poeta drammatico deve servire agli attori, al maestro(*) di musica, ai coristi, alle decorazioni, e quasi quasi alle stesse comparse. Io non ho saputo far meglio. Verrà facilmente chi il sappia.
(*) Illuminatissimo però in questo caso.

Argomento del dramma
Eraclide re d’Agrigento ebbe un ribelle in Agamede. Sconfitto questi, si ricoverò nel tempio di Giove Atabirio. Lo uccise incautamente Eraclide innanzi all’ara del nume. Sdegnato Giove mandò una peste in vendetta. Consultato poi, chiese il sacrificio del bambino Alcéo figlio del re. Eraclide afflitto lo consegnò a tal fine a Cleone gran sacerdote. Placato il dio dalle preci del suo ministro, ordinò al medesimo di esporre il fanciullo in una selva alle radici dell’Etna. Impose a lui però di serbare il silenzio con tutti i profani, ed anche col padre. Promise al sacerdote, che il destino d’Alcéo noto sarebbe il giorno delle nozze d’Egesta, sorella del reale bambino. Partì Cleone, espose Alcéo, e tornò alla patria, lasciando al collo di questo una gemma. Passò per colà il marito d’Argia nutrice del pargoletto Clearco figlio d’Aristocle re di Locri.(*) Raccolse il fanciullo, e portollo alla moglie. Fra le braccia di lei era spirato in quel punto il suddetto Clearco. Per timore del padre fu sostituito ad esso il non dissimile Alcéo. Cresciuto questi, concepì una violenta passione per la creduta sorella Aspasia, vera figlia d’Aristocle. Ne concepì essa una uguale per lui. Ma il supposto Clearco tutto conosceva l’involontario suo fallo, e l’innocente Aspasia non lo credeva che amor fraterno. Fu assalito il primo da fiera melanconia, frutto degl’interni contrasti. Partì da Locri col consenso del padre, e cercò sollievo nello scorrere varie contrade. In questo mentre Eraclide, dopo molti anni di dolore, sperò un giorno di letizia. Glie ne offrì la lusinga il procurarsi un erede in uno sposo di Egesta. Avea pubblicato a tal fine l’annunzio di magnifici giuochi in Agrigento. Vi concorsero d’ogni dove i principi, e gli eroi più distinti. Fra questi il non conosciuto Alcéo, che riportò in essi giuochi la palma. Qui comincia l’azione. Nasce da questo l’intreccio, l’interesse, e lo sviluppo del dramma.
(*) Città nella Calabria, situata presso il promontorio Zefirio.

Atto primo

Scena prima
Anfiteatro ripieno di Spettatori. Loggia reale nel mezzo.
Eraclide nella loggia reale. Elpenore in atto di coronare il genuflesso Clearco in figura d’atleta, però coperto d’una sopraveste. Vari Atleti confusi e avviliti da una parte, e dall’altra. Coro d’Uomini agrigentini.

ELPENORE
Questa del tuo valore
nel cimento agonal degna mercede,
sospirata corona,
Agrigento, o Clearco, oggi ti dona.

"Dimmi il mio nome prima dell'alba, e all'alba vincerò"
Per vedere il libretto completo diventa parte di "Opera Libretto Club".
È gratuito, basta che ti registri qui sotto (nel form dopo quello per gli utenti iscritti).
Se sei già iscritto, effettua il log in.

This content is restricted to site members. If you are an existing user, please log in. New users may register below.

Accesso per utenti iscritti
   
Registrazione nuovo utente
*Campo obbligatorio