La Donna Serpente

Opera fiaba in tre atti e un prologo

Musica di Alfredo Casella
Libretto di Cesare Vico Lodovici

Prima rappresentazione: Roma, Teatro dell’Opera, 17 marzo 1932

Personaggi

  • Altidor, re di Téflis (tenore)
  • Miranda, Fata, regina di Eldorado, sua sposa (soprano)
  • Armilla, sorella di Altidor, guerriera (soprano)
  • Farzana, fata (soprano)
  • Canzade, sposa di Togrul (mezzosoprano)
  • Aldidrùf, arciere di Altidor (tenore)
  • Albrigòr, servo di Togrul (baritono)
  • Pantùl, aio di Altidor (baritono)
  • Tartagil, basso ministro di Togrùl (tenore)
  • Togrùl, ministro fedele (basso)
  • Demogorgòn, Re delle Fate (baritono)
  • la corifea, (soprano)
  • Badur, ministro traditore (baritono)
  • Primo messo (tenore)
  • Secondo messo (baritono)

Prologo
Atto Primo
Atto Secondo
Atto Terzo


PROLOGO

IL GIARDINO DELLE FIABE
Entrano in gran tumulto fate, gnomi, coboldi, driadi, semidriadi ed altri personaggi fiabeschi e boscherecci.
– Vero? – Vero? – Vero? – Vero? – Vero? – Vero? –
– L’hai saputo? – come? – come? – chi? – chi mai? –
– Uno gnomo – A lui, chi lo confidò? –
– Questo non so – Ma è vero? – Non è vero? –
– Non credo se non vedo. –
– Tra poco saparai. –
– Quando? – Oggi stesso? – Adesso? – Come? Percè? –
– Taci! Ascoltate! … Che è? –
(suono di oricalco)

GLI GNOMI
Eh! Eh! Eh!
Vedi le Fate
Costernate
Disperate
(suono vicinissimo – vigorosissimo dell’oricalco)

UNA VOCE
Il Re!

(Entra il re Demogorgon tra i suoi dignitari e con seguito di popolo del suo regno favoloso. Siede su un trono rustico scavato nel tronco di una quercia antica, Miranda è in piedi, davanti a lui.)

IL RE DEMOGORGON
Popolo multiforme del mio regno!
Miranda, della mia grave eternità somma soave
Pupilla e fiore.

DUE FATE GELOSE E PERFIDE
Eh là là –
la padrona!

IL RE
(triste)
Oggi stesso – ah qual dolore! – ci abbandona…

FARZANA
Come può s/ella è immortale?
(allegro)
No che non può
fuggirci. No! No!

IL RE
(collerico)
Scende, mortale, sposa ad uom mortale

LAMENTO DELLE FATE
Ahimé – quale cosa
mi tocca sentire! Ahimé! Ahimé!

I COBOLDI E GLI GNOMI
Lillallì! Lillalà! Lillalà!

MIRANDA
Signor, sempre fedele

"Dimmi il mio nome prima dell'alba, e all'alba vincerò"
Per vedere il libretto completo diventa parte di "Opera Libretto Club".
È gratuito, basta che ti registri qui sotto (nel form dopo quello per gli utenti iscritti).
Se sei già iscritto, effettua il log in.

This content is restricted to site members. If you are an existing user, please log in. New users may register below.

Accesso per utenti iscritti
   
Registrazione nuovo utente
*Campo obbligatorio