Le nozze di Figaro
Commedia per musica.

Libretto di Lorenzo Da Ponte.
Musica di Wolfgang Amadeus Mozart.

Prima esecuzione: 1 maggio 1786, ViennaBurgtheater.

Personaggi:

Il CONTE di Almaviva, grande di Spagna basso
La CONTESSA di Almaviva soprano
SUSANNA cameriera della Contessa, promessa sposa di Figaro soprano
FIGARO cameriere del Conte basso
CHERUBINO paggio del Conte soprano
MARCELLINA governante mezzosoprano
BARTOLO medico di Siviglia basso
BASILIO maestro di musica tenore
DON CURZIO giudice tenore
BARBARINA figlia di Antonio soprano
ANTONIO giardiniere del Conte e zio di Susanna basso

Coro di Paesani,
coro di Contadinelle,
coro di vari ordini di Persone.

La scena si rappresenta nel castello del Conte di Almaviva.
Nota
Il tempo prescritto dall’uso alle drammatiche rappresentazioni, un certo dato numero di personaggi comunemente praticato nelle medesime ed alcune altre prudenti viste e convenienze, dovute ai costumi, al loco e agli spettatori, furono le cagioni per cui non ho fatto una traduzione di questa eccellente commedia, ma una imitazione, piuttosto, e vogliamo dire un estratto.
Per questo sono stato costretto a ridurre a undici attori i sedici che la compongono, due de’ quali si possono eseguire da uno stesso soggetto, e ad omettere, oltre a un intero atto di quella, molte graziosissime scene e molti bei motti e saletti ond’è sparsa; in loco di che ho dovuto sostituire canzonette, arie, cori ed altri pensieri e parole di musica suscettibili: cose che dalla sola poesia, e non mai dalla prosa si somministrano.
Ad onta, però, di tutto lo studio e di tutta la diligenza e cura avuta dal maestro di Cappella e da me per esser brevi, l’opera non sarà delle più corte che si sieno esposte sul nostro teatro; al che speriamo che basti di scusa la varietà delle fila onde è tessuta l’azione di questo dramma, la vastità e grandezza del medesimo, la molteplicità de’ pezzi musicali che si sono dovuti fare per non tener di soverchio oziosi gli attori, per scemare la noia e monotonia dei lunghi recitativi, per esprimere a tratto a tratto con diversi colori le diverse passioni che vi campeggiano, e il desiderio nostro, particolarmente, di offrire un quasi nuovo genere di spettacolo ad un pubblico di gusto sì raffinato e di sì giudizioso intendimento.

IL POETA

Atto primo

[Ouverture]
Presto
Archi (Violoncelli e Bassi separati), 2 Flauti, 2 Oboi, 2 Clarinetti in la, 2 Fagotti, 2 Corni in re, 2 Trombe in re, Timpani in re la.

Scena prima
Camera non mobiliata: un seggiolone in mezzo.
Susanna e Figaro.

[N. 1 – Duettino]
Allegro
Archi, 2 Flauti, 2 Oboi, 2 Fagotti, 2 Corni in sol.

FIGARO
(misurando la camera)
Cinque… dieci… venti… trenta…
trentasei… quarantatré…

SUSANNA
(fra sé, guardandosi nello specchio davanti al quale sta provandosi un cappellino ornato di fiori)
Ora sì ch’io son contenta:
sembra fatto inver per me.
(a Figaro, seguitando a guardarsi)
Guarda un po’, mio caro Figaro,
guarda adesso il mio cappello.

FIGARO
Sì, mio core, or è più bello:
sembra fatto inver per te.

Insieme

SUSANNA
Ah, il mattino alle nozze vicino
quanto è dolce al mio tenero sposo
questo bel cappellino vezzoso
che Susanna ella stessa si fe’.

FIGARO
Ah, il mattino alle nozze vicino
quanto è dolce al tuo tenero sposo
questo bel cappellino vezzoso
che Susanna ella stessa si fe’.
Recitativo secco

SUSANNA
Cosa stai misurando,
caro il mio Figaretto?

FIGARO
Io guardo se quel letto
che ci destina il Conte
farà buona figura in questo loco.

SUSANNA
In questa stanza!

FIGARO
Certo: a noi la cede
generoso il padrone.

SUSANNA
Io per me te la dono.

FIGARO
E la ragione?

"Dimmi il mio nome prima dell'alba, e all'alba vincerò"
Per vedere il libretto completo diventa parte di "Opera Libretto Club".
È gratuito, basta che ti registri qui sotto (nel form dopo quello per gli utenti iscritti).
Se sei già iscritto, effettua il log in.

This content is restricted to site members. If you are an existing user, please log in. New users may register below.

Accesso per utenti iscritti
   
Registrazione nuovo utente
*Campo obbligatorio