Scipione
Dramma.

Libretto di Paolo Antonio Rossi.
Musica di Georg Friedrich Händel.

Prima esecuzione: 12 marzo 1726, LondraKing’s Theatre in the Haymarket.

Interlocutori:

P. C. SCIPIONE contralto
LUCEJO principe de’ Celtiberi soprano
C. LELIO duce romano tenore
ERNANDO re delle isole Baleari basso
BERENICE prigioniera soprano
ARMIRA prigioniera soprano

La scena è in Cartagine nova.

All’eccellenza…
…di Carlo Lenos duca di Richmond e Lenos, conte di March e Darnly, barone di Setterington e Methuen, e cavaliere del nobilissimo Ordine del bagno.
My lord, nulla meno dell’eroico deve dare pubblico divertimento alla britanna nobiltà per interamente compiacerla. Gli antichi Romani sono il modello di questa in armi e in lettere floridissima nazione: e non può trovarsi soggetto più nobile delle loro gran geste, per un teatro ove la medesima vegga rappresentati i personaggi a’ quali i suoi più gloriosi figli somigliano.
P. C. Scipione che fu poi nomato l’africano, vittorioso, amante, e vincitor di sé stesso, comparisce al pubblico, e mi dà una giusta occasione di attestar pubblicamente l’interno mio sentimento di stima e devozione verso l’e. v. con dedicarglielo. Io sin da che v. e. tornò da’ suoi viaggi, la stimai, l’ammirai, ed ottenutone l’accesso ed il patrocinio, la ritrovai adorna delle più belle doti e naturali e acquistate: prestanza di persona, vivezza d’Ingegno, nobiltà di costumi, grandezza di maniere, affabilità di conversazione, conoscimento di lettere, buon gusto nelle belle arti ammirai nell’e. v. e godei vederla felice presso a nobile gentile e bella consorte.
Negli affetti di padre e di marito dio prosperi il corso de’ suoi floridi anni, al quale se non mancheranno occasioni, non potranno mancar fatti che lo rendano ancor più simile a quegli eroi, che d’uno de’ più Illustri de’ quali, io presento la più ragguardevole azione all’e. v. in questo mio novo dramma. Ed ossequiosamente mi rassegno

di v. e. umilissimo servitore
PAOLO ROLLI.

Argomento
Publio Cornelio Scipione proconsole nelle Spagne prese per assalto Cartagine nova signoreggiata dalli Cartaginesi: s’innamorò d’una bellissima prigioniera, ma trovandola già promessa a Lucejo principe de’ Celtiberi, gliela rese generosamente con tutti i doni portati dal di lei padre per suo riscatto.
N. B. Il solo primo motivo ed alcuni pochi versi di questo dramma sono stati tolti da un vecchio dramma del medesimo titolo.
Il celebre signor Federico Handel ne compose la musica, al sommo espressiva ed armoniosa: ed il tutto fu eseguito in tre settimane.

Atto primo
[Ouverture]

Scena prima
Piazza con arco trionfale.
Scipione su carro trionfale seguìto dall’Esercito vittorioso, Schiavi d’ambo i sessi, e Lelio duce romano.
[N. 1 – Marcia]
[N. 2 – Arioso]

SCIPIONE
Abbiam vinto: e Iberia doma,
par che dica il fato a Roma,
serva Egitto ancor sarà.
Recitativo
A Tiberiolo e a Sesto
porgo egualmente la mural corona,

"Dimmi il mio nome prima dell'alba, e all'alba vincerò"
Per vedere il libretto completo diventa parte di "Opera Libretto Club".
È gratuito, basta che ti registri qui sotto (nel form dopo quello per gli utenti iscritti).
Se sei già iscritto, effettua il log in.

This content is restricted to site members. If you are an existing user, please log in. New users may register below.

Accesso per utenti iscritti
   
Registrazione nuovo utente
*Campo obbligatorio